Città di Monselice

PROGETTO: "DIAMO VALORE AL CIBO"

Pubblicata il 14/06/2018

PROGETTO: "DIAMO VALORE AL CIBO"

Il progetto "Diamo Valore al Cibo" prende avvio da lunedì 18 giugno, dopo una fase sperimentale messa in atto tra maggio e luglio 2017, dall'Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Monselice in collaborazione con gli utenti e gli operatori della Cooperativa Giovani e Amici di Terrassa Padovana.
L'attività prevede il recupero delle eccedenze alimentari di frutta e verdura che settimanalmente verranno cedute dalle Ditte Commercio Targa, Lusia Ortaggi s.n.c e Maggiolo s.n.c del Mercato Ortofrutticolo di Lusia, la Union Fruit s.r.l di Solesino e la Ditta Il Raggio Verde di Bagnoli di Sopra e distribuite a nuclei familiari seguiti dai Servizi Sociali del Comune di Monselice.
La recente "Legge antispreco" n°166/2016 ha infatti ridefinito nuovi scenari sul tema del recupero delle eccedenze alimentari, la cui finalità è di ridurre gli sprechi per ciascuna delle fasi della produzione trasformazione, distribuzione e somministrazione di prodotti alimentari per favorire il recupero e la donazione delle eccedenze alimentari ai fini di solidarietà sociale, destinandole in via prioritaria all'utilizzo umano e snellendo le procedure di cessione da parte delle attività commerciali o produttive interessate a donare le derrate.
L'idea di coinvolgere gli utenti che afferiscono ai Servizi di Giovani e Amici, nasce da un ormai consolidato rapporto di collaborazione tra l'Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Monselice e la Cooperativa Giovani e Amici nella realizzazione di progetti che hanno favorito processi di inclusione e di valorizzazione delle competenze delle persone con disabilità in significativi processi di Welfare comunitario.
Oltre la Cooperativa Giovani e Amici il progetto sarà supportato dai volontari dell'associazione AnteasInformanziani di Monselice che svolgeranno il prezioso servizio di trasporto per il recupero delle eccedenze dalla Ditte alla sede della distribuzione e dalla Parrocchia del Duomo di Monselice che ha messo a disposizione gli spazi dove gestire l'attività.
Inoltre, l'attività potrà andare a beneficio anche delle realtà della Mensa dei Poveri di Monselice e dell'Associazione Casa Amica, qualora la frutta e la verdura non venisse ritirata dai destinatari.

 


Facebook Google+ Twitter