LA DINAMICA COMUNALE E TERRITORIALE DEGLI INSEDIAMENTI PRODUTTIVI E DEL LAVORO A MONSELICE

Pubblicata il 29/11/2018

Un interessante spaccato della geografica economico-produttiva del territorio di Monselice e delle dinamiche congiunturali della nostra economia ci vengono fornite dai rapporti di Unioncamere e dai dati del Ministero del Lavoro attraverso Veneto Lavoro. Questo ci offre la possibilità di conoscere lo stato di salute delle nostre imprese, ma anche le tendenze del nostro sistema produttivo locale, oltre che la fotografia dell'andamento occupazionale positivo a Monselice. Il core business dell'economia all'ombra della città della Rocca fino agli anni ottanta è stato costituito dalla presenza delle fabbriche di bambole (o dei giocattoli), un vero e proprio distretto industriale, con aziende pesanti e in grado di offrire occupazione, che tuttavia da diversi anni non esiste più.
Oggi Monselice può essere definita come la città della logistica, o il distretto del polo logistico, localizzato nel perimetro dell'area industriale, dove sono presenti interessanti realtà (alcune di queste vere e proprie multinazionali) specializzate nei servizi logistici. In questi ultimi anni, grazie alla centralità di Monselice come snodo viario strategico del Veneto Meridionale e della Bassa Padovana, si è verificato l'insediamento di realtà industriali che offrono servizi di logistica integrata, come movimentazione, immagazzinaggio, smistamento merci, imballaggio e packaging.
Oggi Monselice rappresenta il sesto comune nella provincia di Padova come numero di insediamenti produttivi presenti nel territorio (pari al 2,2% di tutta la provincia) ed è comunque il primo comune nella bassa padovana e nell'area colli per presenze di attività economiche. Segno di una evidente concentrazione di realtà produttive localizzate nella nostra area. I dati che ci mette a disposizione UnionCamere sono aggiornati a settembre di quest'anno. A questa data nel nostro territorio sono presenti 2.360 insediamenti produttivi.
Passando ai dati forniti dal Ministero del Lavoro si registra una netta ripresa delle assunzioni nel territorio comunale. L'impiego segna un + 13,6% in un anno, con ben 41 nuove imprese e 160 nuove assunzioni in questo primo semestre del 2018. Nel 2017 le assunzioni risultavano essere state 7.370, con un più 13,6% rispetto all'anno precedente. Nel 2016 furono 6.485 e nel 2015 furono 7.065). I numeri risultano essere nettamente superiori rispetto alla vicina Este che nel 2017 risaltavano fermarsi a 4.755 unità.
Che il trend positivo sia consolidato lo confermerebbe anche il raffronto tra il primo semestre 2017 e lo stesso periodo del 2018, con un interessante + 4,1% pari a 160 nuove assunzioni. Erano state 3.810 nel primo semestre 2017, sono arrivate a 3.970 in questa prima parte dell'anno 2018. L'incremento occupazionale più alto si è registrato nel settore industria (+ 340 unità), seguito dall'agricoltura (+135 unità) e servizi (+65 unità).
Confortante infine il saldo occupazionale (saldo tra assunzioni e cessazioni) che nel primo semestre del 2018 registrava un + 535 unità (+200 unità risulta essere il saldo occupazionale nel 2017 e + 455 il saldo occupazionale nel 2016).

A proposito di imprese, quelle attive nel Comune di Monselice, al 30 settembre 2018, sono aumentate rispetto all'anno precedente e sono complessivamente 2.360 (2.334 al 30 settembre 2017, 2.319 invece l'anno prima): 323 imprese agricole, 273 attività industriali e artigianali, 641 attività commerciali, 104 aziende dei trasporti, 237 imprese di costruzioni, 792 altre attività.
Dall'analisi dei dati combinati forniti da Veneto Lavoro e Unioncamere di Padova, emerge una sostanziale tenuta del sistema impresa a Monselice e una ripresa positiva del trend delle assunzioni, segno che la politica di sviluppo economica portata avanti dalla presente Amministrazione Comunale attraverso accordi di partenariato pubblico/privato sta producendo degli effetti interessanti attraendo nuove attività produttive nel territorio e generando un sistema virtuoso nella creazione di posti lavoro.

Firmato
Andrea Parolo - Vice Sindaco e Assessore al Bilancio e alle Politiche Giovanili
Catia Mori - Assessore alle Attività Produttive e Commercio



 

Allegati

Nome Dimensione
Allegato Gazzettino del 27 novembre 2018.pdf 562.4 KB
Allegato Mattino di Padova del 27 novembre 2018.pdf 438.54 KB


Facebook Google+ Twitter
torna all'inizio del contenuto