INAUGURATA LA BRETELLA CARMINE-MARENDOLE, UNA VERA CIRCONVALLAZIONE PER MONSELICE

Pubblicata il 18/09/2019

INAUGURATA LA BRETELLA CARMINE-MARENDOLE, UNA VERA CIRCONVALLAZIONE PER MONSELICE

Inaugurata la nuova bretella di collegamento tra il quartiere del Carmine e la statale 10 in zona Marendole, che si è resa necessaria in seguito alla chiusura del sottopasso di via Valli per i lavori di ampliamento e ammodernamento del ponte ferroviario.
La strada sarà percorribile al traffico da martedì mattina 17 settembre, in concomitanza con la chiusura del sottopasso ferroviario, per l'avvio dei preventivati lavori di ristrutturazione e allargamento. 
L'ingresso della bretella da via della Cementeria si presenta agevole e ben segnalato, mentre un punto più critico è previsto all'uscita del traffico sulla strada regionale Este-Monselice. Nei primi giorni la Polizia Locale di Monselice garantirà la sorveglianza dell'incrocio, mentre a breve termine sarà installato un semaforo per regolare l'afflusso dei veicoli e la sicurezza del traffico che transiterà alla confluenza delle due strade.

Il Sindaco Giorgia Bedin taglia il nastro per l'inaugurazione della nuova strada.

Questa soluzione era stata ipotizzata già nel corso dell'ultimo periodo della Amministrazione guidata dal Sindaco Lunghi, che aveva ottenuto dall'Italcementi di poter utilizzare per questo collegamento la bretella che veniva usata, quando lo stabilimento era in funzione, per il transito dei mezzi pesanti che portavano i materiali di lavorazione e i carichi del prodotto finito.

Il Sindaco di Monselice Giorgia Bedin, con il Sindaco di Arquà Petrarca Luca Callegaro
e i rappresentanti della società Rete ferroviaria Italiana all'ingresso della nuova strada.

Va sottolineato che la nuova proprietà dello stabilimento dismesso da qualche anno, passata all'azienda tedesca Heidelberg, si è resa disponibile a garantire questa soluzione, consentendo l'utilizzo della bretella, nonostante potesse avere qualche motivo di rimostranza nei confronti della comunità monselicense o comunque di una parte di essa, perchè qualche anno fa comitati di cittadini, ostacolarono con forza la realizzazione di quello che era stato chiamato il "Revamping", cioè una ristrutturazione completa dello stabilimento di Monselice che avrebbe comportato un investimento di 160 milioni di euro, rendendolo all'avanguardia nel settore della produzione del cemento.

E di conseguenza l'impianto di Monselice è stato avviato alla chiusura, avvenuta puntualmente nel 2014. Dunque anche la bretella era stata abbandonata e comunque terminava all'interno dello stabilimento Italcementi.
I lavori in corso hanno risistemato la carreggiata con una nuova asfaltatura e una recinzione per isolarla dallo stabilimento chiuso a cui corre parallela, ed è stato creato il collegamento necessario per unire questa bretella a via della Cementeria.

Questo lavoro inizialmente avrebbe dovuto essere a carico del Comune di Monselice, ma il nuovo sindaco Giorgia Bedin, ha ottenuto dalla direzione delle ferrovie che i lavori siano direttamente a carico dell'Ente Rete Ferroviaria Italiana, con un risparmio quindi per le casse comunali dell'intera somma.
Somma notevole, perchè inizialmente il preventivo era di circa 250 mila euro, ma, come è stato sottolineato dal Sindaco nel suo intervento, ringraziando vivamente la Rete Ferroviaria italiana che si è accollata in toto la spesa, la cifra finale arriverà quasi a 500 mila euro, compresa l'installazione della illuminazione del tratto di strada e un impianto semaforico alla confluenza con la padana inferiore.
Dunque un ottimo risultato, a costo zero per i monselicensi, un'opera che renderà meno onerosi per gli abitanti del quartiere del Carmine i disagi per la forzata chiusura del sottopasso di via Valli.
Oltre tutto è stata poi ventilata la possibilità che questo tratto di strada, che il Comandante della Polizia Locale Albino Corradin ha definito come una vera e propria Circonvallazione sud-ovest di Monselice, rimanga utilizzabile anche dopo la riapertura del sottopasso, così da creare quindi una circonvallazione permanente per il traffico che dai colli euganei si recherà verso Este, evitando di attraversare e quindi congestionare il centro di Monselice.


Per gentile concessione, dal blog del Dr. Maurizio De Marco, l'articolo completo al seguente indirizzo monseliceitalia.blogspot.com


 


Facebook Google+ Twitter
torna all'inizio del contenuto