INCONTRO 24 SETTEMBRE PRESSO LA PROVINCIA SULLA TEMATICA DELLA CEMENTERIA

Pubblicata il 25/09/2019

INCONTRO 24 SETTEMBRE PRESSO LA PROVINCIA
SULLA TEMATICA DELLA CEMENTERIA 

Ieri nella sala al terzo piano della Provincia di Padova, Piazza Bardella, si è tenuto il primo incontro tra Provincia, Comune, rappresentato dal Sindaco, dall' Assessore all'Ambiente, geom. Lucio Fortin, e dal tecnico dott. Alessandro Tasinato, Arpav ed Ulss in merito alla richiesta di modifica dell'a.i.a,. inviata dal Comune in data 09.08.2019. 
Il Sindaco, avv. Giorgia Bedin, aveva chiesto espressamente, nel riscontrare la convocazione della Provincia, che al tavolo, prettamente tecnico, potessero comunque partecipare anche alcuni membri della commissione cementeria appositamente istituita presso il Comune medesimo ed, in particolare, almeno un rappresentante dei comitati ambientalisti. 
La Provincia, però, non ha inteso accogliere tale richiesta, ed il Sindaco Bedin, nell'incontro di ieri, pur ringraziando la Provincia dell'istituzione del tavolo e della sensibilità dimostrata per la tematica, ha sin da subito sottolineato questo aspetto. 
I comitati, comunque, hanno fatto pervenire ai vari Enti interessati una loro nota ad integrazione e supporto della richiesta del Comune oggetto dell'incontro. 
Anche Buzzi Unicem ha inviato agli enti una propria memoria. 
Il Sindaco, inoltre, ha ribadito che l'istanza del Comune è rivolta ad aprire un vero e proprio procedimento amministrativo che si concluda con un provvedimento della Provincia sulla richiesta, che è stata condivisa in ogni suo passaggio dalla commissione cementeria. 
Il Dott. Tasinato, su richiesta dei tecnici della Provincia e dell'Arpav, ha quindi esposto nuovamente le premesse, le motivazioni e le conclusioni della richiesta del Comune che, in sintesi, erano di: 
- Aggiornare il limite per i PCB al camino ai valori indicati dal D. Lgs. N. 46 del 4 Marzo 2014 
- Divieto di usare MPS derivanti dalle scorie di incenerimento e di fonderia nei cicli "non a caldo" 
- Controlli periodici sulle materie prime in ingresso della cementeria 
- Inserimento di un sistema di monitoraggio in continuo delle emissioni per i microinquinanti organici 
- Abbassamento del limite degli NOx in conformità alle migliori prestazioni ottenibili e già dimostrate da questo impianto 

Dopo approfondita discussione tra i tecnici è emerso che la richiesta di "modifica" non è prevista dalla normativa ambientale per il tipo di istanze formulate dal Comune, ma solo per le modifiche impiantistiche in senso stretto. 
Il Comune dovrebbe quindi formulare una nuova richiesta non di "modifica" ma di "riesame" dell'A.I.A. 
A conclusione dei lavori la Provincia e l'Arpav hanno formulato una proposta di incontrarsi nuovamente allargando il tavolo anche alla ditta, considerato che, quanto alla sostituzione del filtro elettrostatico con un filtro a manica la ditta ha già presentato domanda, e che, la provincia ha già invitato la ditta a installare un sistema di campionamento in continuo dei microinquinanti, per il quale la ditta si sarebbe resa disponibile ed Arpav potrebbe adottare con la ditta un protocollo per effettuare in prima persona i prelievi dei campioni alfine di garantire la terzietà dei controlli. 
Il Presidente della Commissione, Arch. Alberto Negrello dichiara: "convocherò la Commissione Cementeria non appena arriverà il verbale dalla Provincia e inviterò il Sindaco e il tecnico a relazionare più dettagliatamente quanto emerso nella riunione tecnica provinciale."

 


Facebook Google+ Twitter
torna all'inizio del contenuto