Via Squero, park e sosta libera per la prima ora


Articolo de “Il Gazzettino” di Mercoledì 15 Marzo 2017
di Camilla Bovo



Sarà rimesso completamente a nuovo il parcheggio comunale di via Squero, a Monselice: i lavori potrebbero partire già nel giro di un mese. Una buona notizia, frutto dell'accordo pubblico-privato siglato nelle scorse settimane dall'amministrazione di Francesco Lunghi e dal supermercato Alì, situato proprio a fianco del parcheggio. Non a caso l'area di sosta, in grado di contenere circa ottanta automobili, è utilizzata in larga maggioranza dai clienti del supermercato, oltre che dalle persone dirette al centro direzionale Le Torri. Che però nei mesi scorsi si sono trovati di fronte a una sgradita sorpresa: non solo la tariffa oraria del park è lievitata da un euro a 1,50 euro, ma addirittura l'amministrazione ha imposto lo scatto a due euro per la seconda ora di sosta. Una scelta, quella di palazzo Tortorini, che ha attirato le proteste della direzione del supermercato e dei suoi clienti che, con la previsione di fare la spesa e di doverla poi caricare nel bagagliaio, non vogliono di certo cercare un posto auto altrove. L'aumento del costo del parcheggio avrebbe perciò portato con sé due spiacevoli conseguenze. Da una parte pare peggiorato il fenomeno della sosta selvaggia nelle immediate vicinanze del supermercato. Dall'altra alcuni clienti avrebbero scelto di rivolgersi altrove, preferendo recarsi in un supermercato con parcheggio libero. La direzione dell'Alì ha voluto affrontare la questione con l'amministrazione comunale e, dopo alcuni incontri, si è giunti alla stipula dell'accordo pubblico-privato: il supermercato affronterà a proprie spese la sistemazione del parcheggio, ora pieno di buche e avvallamenti, e il Comune permetterà la sosta libera, limitatamente però alla prima ora, per i clienti dell'esercizio commerciale. «Crediamo che questa possa essere la soluzione migliore sia per il Comune che per il supermercato e i suoi clienti. commenta il sindaco di Monselice Francesco Lunghi Il parcheggio necessitava di un intervento di sistemazione, viste le condizioni della sua pavimentazione, e di una generale riorganizzazione. Con l'accordo pubblico-privato si procederà proprio in questo senso e pure con rapidità: i lavori dovrebbero infatti partire entro i prossimi 30 giorni».

 
torna all'inizio del contenuto